Scritto da admin il aprile - 8 - 2019


Mentre il calendario del Mondiale di Motocross FIM 2019 giunge alla pausa di cinque settimane, al termine dell’impegnativo MXGP del Trentino il pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing Thomas Kjer-Olsen resta in testa alla classifica di campionato MX2. Quinto di giornata, Kjer-Olsen ha chiuso Gara1 in quinta posizione e Gara2 in quarta. Nella classe MXGP, a ottenere il miglior risultato per Rockstar Energy Husqvarna è stato Arminas Jasikonis, sesto di giornata e salito al quarto posto nella classifica MXGP.

Pur non essendo salito sul podio del quarto round del Campionato del mondo MX2, Thomas Kjer-Olsen ha lottato senza risparmiarsi in entrambe le manche sulla sua FC 250. In Gara1 era quinto al primo giro, ma un errore nella tornata successiva lo ha fatto scendere al decimo posto, per poi retrocedere ulteriormente al terzo giro. Rimessosi all’attacco a testa bassa, ha seguito il gruppo di piloti che lo precedevano salendo fino alla quinta posizione finale. In Gara2 Kjer-Olsen ha di nuovo chiuso il primo giro in quinta posizione, mantenendola per otto giri. Salito poi al terzo posto, dove è rimasto per altri sette giri, ha concluso la manche quarto. Dodicesimo di giornata, Jed Beaton ha concluso entrambe le manche della MX2 appena fuori dalla top 10, chiudendo dodicesimo e tredicesimo dopo partenze non brillanti.

Nella classe MXGP, il pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing Arminas Jasikonis si è portato a un notevole quarto posto nella classifica di campionato dopo un’altra solida prestazione. Sebbene non ami particolarmente lo scivoloso tracciato trentino, il pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing ha concluso la gara con un nono e un quinto posto. Essendo notoriamente difficile effettuare sorpassi sull’insidioso circuito italiano, Jasikonis in Gara1 ha guidato bene ma non è riuscito a far meglio di nono, passando la seconda metà gara nella top 10. Gara2 si è rivelata migliore per il pilota della FC 450, che ha chiuso quinto per un meritato sesto posto di giornata.

Un’undicesima piazza nella prima manche MXGP della giornata è stata il momento migliore del quarto round del Mondiale MXGP per Pauls Jonass, che aveva chiuso la manche di qualificazione in una solida settima posizione. Dopo essere partito ottavo in Gara1, un errore in fase di sorpasso lo ha fatto retrocedere undicesimo. In Gara2 una brutta partenza e una caduta hanno costretto l’ex campione del mondo MX2 a una diciannovesima posizione finale.

Continuando il suo ottimo stato di forma nel Campionato europeo FIM EMX125, il pilota su TC 125 Kay de Wolf ha concluso al terzo posto finale in Trentino dopo due quarti posti di manche. Dopo due gare di campionato, Kay è attualmente terzo a meno di 20 punti dal leader di classifica. Il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing approfitterà ora della pausa di cinque settimane, tornando in gara nel quinto round del Campionato del mondo di Motocross FIM 2019 il prossimo 12 maggio sempre in Italia, all’MXGP of Lombardia a Mantova.

Thomas Kjer-Olsen: “Non è stato un weekend perfetto, ma sono ancora in testa al campionato e penso di aver mostrato una buona velocità. Tutti sanno come su questa pista sia difficile sorpassare, e me ne sono reso conto in Gara1. La seconda manche è andata meglio, ma dopo essere stato a lungo terzo è un peccato chiudere fuori dal podio. Comunque ho raccolto punti importanti per il campionato, e ora continuerò a lavorare sodo in queste settimane di pausa per arrivare al 100% per il prossimo GP.”

Jed Beaton: “Direi che è stato un buon weekend per me. Le cose sono partite un po’ lentamente il sabato, e non certamente come volevo. Ma la domenica è andata molto meglio, anche se le due brutte partenze mi hanno relegato indietro. Ma la mia guida è buona, per cui devo solo concentrarmi su uscire meglio dal cancello. Ora abbiamo una bella pausa, che mi dà un po’ di tempo per lavorare e concentrarmi sui punti deboli prima di ripartire col campionato.”

Arminas Jasikonis: “Tornare da questo GP con un sesto di giornata e il quarto posto in campionato è fantastico. Questa di sicuro non è una delle mie piste preferite, essendo così scivolosa e complicata per i sorpassi, per cui sono felicissimo dei miei risultati e anche della mia guida. In Gara1 ho faticato molto con i sorpassi. Sono riuscito a recuperare qualche posizione nei primi giri, guidavo bene ma quando sono arrivato in nona posizione non sono più riuscito ad avanzare. Non un granché ma nemmeno un disastro. Gara2 invece è stata meglio: ero più avanti fin dalla partenza, ma era sempre difficile sorpassare. Comunque ho concluso bene il GP. Finora le cose sono state molto positive: ho chiuso tutte le manche nella top 10. Qualche gara è stata meglio e qualche altra peggio, ma la costanza c’è. Il campionato è ancora lungo, ma il quarto posto è davvero positivo.”

Pauls Jonass: “Un weekend di alti e bassi per me, non certo quello che avevo sperato. I tempi e la manche di qualificazione sono andati bene, ma le due gare di oggi no. In Gara1 sono partito bene, ma poi ho fatto un errore mentre cercavo di superare Shaun Simpson, e ho concluso undicesimo. In Gara2 non sono partito un granché bene e poi sono caduto, per cui è finita lì. Volevo stare nella top 10, in in Gara2 non ci sono riuscito. In termini di risultati ovviamente punto a molto più di così, ma se prendo le cose positive di questi primi GP nella classe MXGP, ho sicuramente imparato molto. Ora lavorerò sodo nella pausa per cercare di fare passi avanti in MXGP.”

Categorie: Eventi e corse

Leave a Reply

Ultimi itinerari

Tutti in sella alle Suzuk..

Emilia Romagna, Lombardia e Toscana: ...

55.000 miglia in sella al..

Henry Crew, il giovane di ...

SUZUKI DEMORIDE TOUR 2019..

Sarà un fine settimana molto ...

Facebook